L’ASST della Franciacorta scioglie il contratto con la società Elledent che erogava servizi di odontoiatria per molti ospedali lombardi tra cui anche quello di Iseo, finita al centro dello scandalo dei presunti appalti truccati nell’ambito dell’inchiesta Smile della Procura di Monza. Le gare sulle prestazioni di odontoiatria affidate alla società presso l’ospedale di Iseo, come chiarito dall’ASST, non rientrano tra quelle contestate dagli inquirenti chiamati a fare luce su un presunto giro di tangenti nei servizi odontoiatrici in Regione Lombardia. A determinare lo scioglimento di contratto sarebbe stato il venir meno della garanzia fideiussoria prevista dalla norma di codice appalti. Garanzia che la Elledent aveva stipulato a suo tempo con una compagnia romena ora in liquidazione. L’azienda sociosanitaria, visto che la società non procedeva alla sostituzione della polizza, ha optato per la risoluzione contrattuale. Questo comporterà la sospensione dell’erogazione, presso l’ospedale di Iseo come in quello di Orzinuovi, delle prestazioni dentistiche più complesse mentre verranno garantite solo le prestazioni che rientrano nei livelli essenziali di assistenza. Non verranno quindi presi nuovi pazienti ma verrà data naturalmente la possibilità alla società di proseguire i trattamenti in corso. La Elledent ha tempo 30 giorni per fare ricorsi al Tar e poi dovrà sgomberare gli studi odontoiatrici e l’Asst entrerà con i propri medici convenzionati. Non solo. L’azienda ospedaliera avrebbe anche predisposto un’indagine interna per «verificare l’appropriatezza delle modalità di erogazione e di rendicontazione delle prestazioni effettuate» dalla società. Verranno analizzate 7-8 mila cartelle per capire se tutto è stato fatto a norma di legge.

dal giornale online: Più Valli TV
Leggi tutto: http://ift.tt/2jLh4Yx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *