Esine – Nel quadro del sinergico e complessivo impegno che il sistema sanitario regionale sta ampiamente profondendo in questa ulteriore fase pandemica, conformemente alle indicazioni fornite, il Presidio Ospedaliero di Esine, in coerenza con l’evolversi della situazione epidemiologica, ha attivato specifiche misure organizzative e gestionali, sempre nel rispetto delle prescrizioni nazionali e regionali. Ciò anche tramite una progressiva messa a disposizione di posti letto per pazienti COVID-19, onde far fronte alle necessità di cura di tali degenti, anche con esigenze assistenziali di natura chirurgica (chirurgica, ortopedica, otorinolaringoiatrica etc.). Alla data odierna sono ricoverati 38 pazienti COVID – 19 (acuti e sub-acuti).

Con riguardo al Presidio Ospedaliero di Edolo, è confermata la destinazione esclusiva a pazienti non Covid, prevedendo una sospensione dell’attività interventistica e supportando il Presidio Ospedaliero di Esine nell’attività a favore di pazienti non covid.

Al fine di rispondere alle esigenze dei cittadini, si è provveduto ad un ampliamento dell’offerta da parte dei punti tampone dell’ASST, attivi presso gli Ospedali di Esine ed Edolo; l’attività di processazione dei tamponi per la ricerca del virus SARS-CoV-2, condotta dal Laboratorio Analisi, vede in questa fase un forte incremento: in una settimana sono stati processati 2187 tamponi, in media 312 al giorno, di cui 229 salivari provenienti dall’attività di screening scolastico svolta da ATS della Montagna e dallo screening degli operatori sanitari dell’ASST. La capacità di processazione del Laboratorio Analisi è attualmente di 500 tamponi nasofaringei e 112 salivari al giorno.

Con riferimento all’attività vaccinale anti-COVID-19 prosegue la campagna di vaccinazione massiva presso i Centri Hub di Darfo B.T. – Centro Congressi e Edolo – ex Convitto BIM. Attualmente sono previste circa 1.350 somministrazioni di media giornaliere, fra prime, seconde e terze dosi. Dal 12 aprile, data di avvio dell’attività vaccinale sui centri massivi, sono stati vaccinati presso gli stessi 70.676 utenti con prima dose, 65.806 con seconda dose e n.52436 utenti con terza dose. La prenotazione per la terza somministrazione è attiva tramite il portale di Regione Lombardia per le categorie previste dalla programmazione Regionale.

Prosegue inoltre la somministrazione del vaccino anche per la fascia di popolazione in età pediatrica 5-11 anni: fino ad oggi sono state effettuate 1.728 prime somministrazioni, 341 seconde somministrazioni, con 1.197 prenotazioni confermate per il prossimo periodo.

The post Valle Camonica, la situazione Covid negli ospedali first appeared on Gazzetta delle Valli News dalle Valli Lombarde e Trentine.

dal giornale online: Gazzetta delle Valli News EDOLO
Leggi articolo originale

Rispondi