Esine – Resta complessivamente stabile la situazione-Covid in Valle Camonica. I pazienti presso il Presidio di Esine sono 102, di cui sei ricoverati per esigenze di terapia intensiva. L’ospedale di Edolo invece resta Covid-free.

Nel mese di marzo anche nel territorio camuno, come nel resto del Bresciano e della Lombardia, si è registrato un incremento dei casi nonostante il lockdown in vigore da tempo e che durerà ancora per qualche settimana, a parte la riapertura delle scuole per i più piccoli prevista per dopo Pasqua.

In Alta Valle, a Ponte di Legno un messaggio del sindaco Ivan Faustinelli ha aggiornato i concittadini: sono 18 i casi attuali nel territorio comunale, ieri si è registrata una nuova vittima. Il primo cittadino ha chiesto a tutti “di portare pazienza e continuare a mantenere comportamenti responsabili per garantire la salute di tutti e per poter superare al più presto questo momento così complicato“.

VACCINI
La campagna vaccinale prevede attualmente la somministrazione per gli over80 presso le diverse sedi vaccinali attivate sul territorio e per i soggetti particolarmente vulnerabili in carico alle diverse articolazioni ospedaliere.

L’ASST, grazie ad una sinergia di tutte le articolazioni aziendali ed il coordinamento della Direzione Strategica, sta adottando – sotto il profilo sanitario, organizzativo e logistico – ogni misura volta ad assicurare con tempestività l’attivazione del:
– Centro di vaccinazione massiva presso la struttura di Darfo Boario – Centro Congressi;
– Centro di vaccinazione massiva presso la struttura di Edolo – Ex Convitto BIM/Hotel COVID.

Presso ciascun punto di vaccinazione massiva verrà attivata, con le risorse a disposizione, una pluralità di linee vaccinali, in coerenza con gli indirizzi regionali e con i bisogni del territorio.

The post Valle Camonica, 102 ricoveri con Covid. A Ponte di Legno 18 positivi, verso nuovi centri vaccinali a Darfo e Edolo first appeared on Gazzetta delle Valli News dalle Valli Lombarde e Trentine.

dal giornale online: Gazzetta delle Valli News EDOLO
Leggi articolo originale

Rispondi