Sonico – Sono stati riavviati i cantieri sul territorio di Sonico (Brescia) sia nel centro paese con le opere in municipio e sala Ida Mottinelli sia in Val Malga con l’interramento della linea di media tensione da 15 mila Volt verso il Baitone. I cantieri erano stati sospesi per l’emergenza coronavirus.

L’Amministrazione comunale di Sonico, guidata dal sindaco Gian Battista Pasquini, ha posto al centro della ripartenza post Covid i cantieri e l’obiettivo è rendere accessibile ai primi di giugno la strada dal ponte del Guat a Premassone. Il sindaco Gian Battista Pasquini ha effettuato un sopralluogo sui cantieri: “Le imprese, dopo lo stop forzato per l’emergenza sanitaria – spiega il primo cittadino -, stanno portando avanti le opere e per i primi di giugno contiamo di rendere accessibili a tutti i rifugi”. 

Sonico - lavori 01VAL MALGA – I lavori di interramento della linea di media tensione che porterà l’energia elettrica al Baitone stanno proseguendo celermente. La linea era stata divelta dalla tempesta Vaia dell’ottobre di due anni fa e la soluzione è interrarla garantendo il servizio ai rifugi. Finora i lavori hanno raggiunto il ponte del Guat e stanno proseguendo verso Premassone. Con la recente ordinanza dell’ufficio tecnico comunale è stata revocata la chiusura della strada per la Val Malga dalla località “Fontana Boi” alla località “ponte del Guat”, mentre per i lavori in corso dalle 7 alle 19 dei giorni feriali è chiuso al transito veicolare del tratto di strada per la val Malga fra la località “ponte del Guat” e “Malga Premassone”. La fine dei lavori è prevista la conclusione dei lavori: oltre agli scavi che vengono eseguiti dall’impresa Piazza che ha in appalto le opere, Enel procederà alla posa dei cavi. La strada è di tipo VASP, agro silvo pastorale, quindi transitabile solo da chi ha il permesso o dagli ospiti del rifugio Premassone (quando sarà riaperta), con vincolo di parcheggio negli spazi riservati e non a lato della strada.

Sonico - lavori 02

ALTRI CANTIERI – Sono stati avviati anche i cantieri di sistemazione del municipio, in particolare delle scale e della parte esterna, e la riqualificazione energetica della sala Ida Mottinelli, mentre l’Anas ha confermato al sindaco di Sonico che è ripreso l’iter per l’assegnazione dei lavori della nuova rotatoria sulla statale 42 del Tonale, all’altezza dei centri commerciali. Inizialmente Anas aveva pensato di realizzare la rotatoria in primavera ora è slittato di qualche mese. L’intervento è sulla statale 42 del Tonale che costituisce una strada di importante collegamento tra la Bassa e l’Alta Valle Camonica.

dal giornale online: Gazzetta delle Valli News EDOLO
Leggi articolo originale

Rispondi