Edolo – In Valle Camonica è notevolmente in calo la pressione sulle strutture sanitarie per l’emergenza Covid-19. I ricoverati in data odierna per patologie Covid-19 sono 35 presso il Presidio di Esine (di cui tre per esigenze di rianimazione/terapia intensiva) e dieci presso il Presidio di Edolo; non si segnala ormai da due giorni alcun accesso Covid positivo presso i Pronti Soccorso a cui segua esigenza di ricovero;

Edolo ospedale 1Dall’inizio dell’emergenza gli accessi ai Pronto Soccorso di Edolo ed Esine di pazienti con sintomi correlati al virus sono stati circa 1400, con necessità di ricovero per 662 di essi; circa il 25 % dei pazienti ricoverati proviene dalla Provincia di Bergamo e dal Basso Sebino.

Con gradualità e cautela il Polo Ospedaliero e la Rete Territoriale mirano a rispondere alle crescenti e differenziate esigenze di cura dei cittadini camuno-sebini con riferimento alle patologie non-Covid per le quali sono ora attivati complessivi 104 posti letto.

Si sta lavorando sulla riprogrammazione dell’attività chirurgica: è garantital’attività di due Sale Operatorie al giorno, fino alla fine del mese di maggio, per poi incrementare la disponibilità: all’interno del Blocco Operatorio sono state definite delle Aree specifiche separate di sicurezza per pazienti Covid e non-Covid; è nuovamente perativa l’attività chirurgica ambulatoriale per piccoli interventi: in una prima fase, oltre alle emergenze e agli interventi non differibili, sarà data priorità al recupero di interventi chirurgici già programmati; in progressivo graduale aumento la riapertura di tutte le attività ambulatoriali.

dal giornale online: Gazzetta delle Valli News EDOLO
Leggi articolo originale

Rispondi