Malonno – E’ morto oggi, nella casa di riposo di Malonno (Brescia) Domenico Marini (nella foto), 97 anni, uno degli ultimi ex internati viventi in Valle Camonica.

Marini Sonico

Originario e residente a Sonico (Brescia) Domenico venne deportato nel 1943 dal Montenegro a una zona al confine tra Austria e Germania, poi al ritorno trovò occupazione in Valle Camonica. Da qualche anno era ospite della casa di riposo di Malonno.

Grazie al lavoro dell’Anei (Associazione nazionale ex internati) di Vallecamonica il 7 febbraio 2019 ricevette la medaglia d’onore come ex internato. Doveva riceverla a Ossimo, alla presenza del prefetto di Brescia, ma per le sue condizioni gli organizzatori preferirono organizzare la cerimonia nella Rsa di Malonno (nella foto sotto) alla presenza dei vertici di Anei, del presidente della Rsa don Ferraglio di Malonno, Battista Mariotti, i sindaci di Malonno e Sonico, Giovanni Ghirardi e Gian Battista Pasquini, il comandante della stazione dei carabinieri di Edolo, Rosario Fazio, e un folto pubblico di amici e familiari.

Oggi in tanti lo ricordano e il sindaco di Sonico, Gian Battista Pasquini, è vicino ai familiari di Domenico Marini e ai parenti di chi in questi giorni ha perso un loro caro.

dal giornale online: Gazzetta delle Valli News EDOLO
Leggi articolo originale

Rispondi